Edilizia sostenibile negli edifici pubblici: bandi regionali e finanziamenti.

Italia Sicura sta facendo il punto sull'efficienza energetica, con le scuole in pole position,con investimenti che arrivano dalle Regioni e dal settore privato.


La Regione Lazio  ha  confermato 13.2 milioni di euro con il piano “Energia Sostenibile 2.0: Promozione dell’Eco-Efficienza e riduzione di consumi di energia primaria negli edifici e strutture pubbliche”.
Il costo degli interventi, compreso tra 200 e 700 mila euro, sarà coperto al 100% dalle risorse messe a disposizione. I lavori dovranno riguardare miglioramento dell’efficienza energetica, , con o senza incremento dell’autoproduzione da fonte rinnovabile solare (termico e/o fotovoltaico). I cantieri dovranno essere realizzati in 24 mesi, pena la revoca dei fondi, e finanzierà inoltre le spese per la diagnosi energetica, la progettazione tecnica ed economico-finanziaria, gli oneri per la sicurezza, la gestione della gara d’appalto, le indagini preliminari.
In Lombardia lo stanziamento è di 7 milioni  di euro per la riqualificazione  energetica degli edifici proprietà di piccoli comuni, unioni di Comuni, Comunità montane. Tale fondo compre il 90% delle spese sostenute, con un tetto massimo di 250 mila euro.
Sono ammessi al contributo gli interventi di riqualificazione energetica, anche mediante demolizione e ricostruzione, che consentano di migliorare le prestazioni energetiche di edifici pubblici, dotati di impianto termico, appartenenti alle classi D, E, F o G.
In Valle D’Aosta il bando è di 4,1 milioni per lo sviluppo e la creazione di unità di ricerca e coppe razione con le imprese, con focus su costruzione di edifici a basso consumo energetico, la ristrutturazione di edifici con tecniche volte al risparmio e all'efficienza energetica, la bioedilizia, l’architettura bioclimatica, i nuovi materiali e l’automazione degli edifici. I beneficiari del bando sono le imprese, le Amministrazioni pubbliche e gli organismi di ricerca con sede operativa nella Regione, con  incentivi tra il 50% e il 100% in caso di ricerca industriale e tra il 25% e il 100% in caso di sviluppo sperimentale.
L’attenzione all’ambito dell’efficienza energetica è stata ampliamente dimostrata e  finanziata con 1.8 milioni di euro dalla Fondazione Cariplo, per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico e sviluppo delle fonti rinnovabili con un contributo massimo di 5 mila euro per progetti di gestione e monitoraggio  dei consumi elettrici  e con una copertura del 90%  del costo totale  per investimenti in efficienza energetica e fonti rinnovabili  per realizzazioni tra i 250 mila e 5 milioni di euro.

I nostri clienti

Compila per supporto tecnico o commerciale, oppure entra nella sezione contatti.

Richiedi subito maggiori informazioni

Inserisci i tuoi dati e ti ricontatteremo al più presto per ogni tipo di informazione.