ANCE: NELLE COSTRUZIONI INVERSIONE POSITIVA DEL TREND, DOPO 8 ANNI

L’Ance, per il 2016 stima una crescita dell’ 1% degli investimenti nel settore delle costruzioni, dopo 8 anni di recessione.


Secondo l’Ance e secondo il documento sulla congiuntura di febbraio 2016, infatti, nell’anno appena concluso, l’economia italiana ha mostrato timidi segni di crescita con un aumento dello 0.9%  del Pil rispetto al 2014. Previsto per il 2016 una percentuale di crescita del 1,4%. 
Con segno negativo anche nel 2015, contrariamente a quanto sopra citato, il settore delle costruzioni, con livelli produttivi a meno 1.3% rispetto al 2014. L’Ance prevede la svolta nel 2016 con un aumento dell’1% in termini reali degli investimenti in costruzioni. Questa inversione di tendenza afferma l’Ance “l’inversione di tendenza sarà guidata dal prolungamento della crescita del comparto della riqualificazione del patrimonio abitativo, dal cambio di segno nelle opere pubbliche, dopo un decennio di forti cali, e da un’attenuazione della caduta dei livelli produttivi nella nuova edilizia abitativa e nel non residenziale privato”.
Un riconoscimento importante, per questa previsione, è da attribuire alla Legge di stabilità 2016, come la proroga delle agevolazioni fiscali per interventi di efficientamento energetico  e le ristrutturazioni edili. Ulteriormente, hanno inciso le detrazioni Irpef del 50% per l’acquisto di abitazioni in classe energetica A o B, il leasing immobiliare per la prima casa. Inoltre, la cancellazione del Patto di stabilità interno, per quanto concerne i lavori pubblici si rifletterà in un’accelerata della spesa da realizzare nel 2016 per programmi già approvati e un incremento del  +8% rispetto al 2015  delle risorse stanziate.

I nostri clienti

Compila per supporto tecnico o commerciale, oppure entra nella sezione contatti.

Richiedi subito maggiori informazioni

Inserisci i tuoi dati e ti ricontatteremo al più presto per ogni tipo di informazione.